Font Size

SCREEN

Layout

Menu Style

Cpanel

Il vescovo della diocesi di Cassano mons. Nunzio Galantino, segretario della Conferenza Episcopale Italiana, ha rilasciato un messaggio per la comunità parrocchiale di Contursi Terme.  In occasione della visita del Santo Padre a Cassano allo Jonio sono stati predisposti per l’accesso all’area della Messa appositi pass. Il 15 giugno una delegazione guidata dalla vice postulatrice si è recata a Cassano a ritirare i pass per la visita di Papa Francesco del 21 giugno 2014. Proprio in questa occasione durante la visita alla Cattedrale è accaduto il fortunato incontro. Mentre si svolgeva la visita guidata in compagnia di Domenico Arcieri che illustrava la storia della statua in legno del SS Crocifisso, patrono e difensore della città e del suo vasto territorio, è comparso mons. Galantino. Dopo il saluto ha fatto aprire per la prima volta la cripta della Cattedrale dopo un restauro in cui sono raffigurati San Biagio e Santa Lucia.  In modo particolare si è soffermato a descrivere affreschi antichissimi raffiguranti  tecniche di tortura la c.d. impalatio. Dopo questa sua descrizione, si è prestato cordialmente e con entusiasmo a lanciare un messaggio diretto alla comunità di Contursi. Subito dopo si è accomiatato per impegni “d’ufficio”, esclamando mentre andava via: <<Devo andare, ho le cresime!>>.  Chiaramente il nostro è stato un arrivederci a sabato 21 giugno insieme agli oltre 80.000 fedeli che accorreranno per salutare Papa Francesco.

 

Sei qui: Home Ricorrenze II anniversario Beatificazione Saluto mons. Nunzio Galantino